Viaggio in Sri Lanka, la lacrima dell’India

viaggio in sri lanka

Quante cose da vedere, quan­ti momen­ti da ricor­dare in un viag­gio in Sri Lan­ka di due set­ti­mane? Tan­tis­si­mi. Molti di più di quel­li che avrei immag­i­na­to pri­ma di par­tire.

La deci­sione di intrapren­dere il mio viag­gio in Sri Lan­ka è nata poco pri­ma di Agos­to. Ero molto inde­cisa, in realtà la meta che ave­vo in mente era l’Uzbekistan, viag­gio più volte rimanda­to, ma le alte tem­per­a­ture non mi con­vince­vano. 

Il mio deside­rio era di volare in Asia, che non ave­vo anco­ra vis­i­ta­to. Tra con­sigli di ami­ci e ricerche ho inizia­to a doc­u­men­tar­mi sul­lo Sri Lan­ka e per la vari­età di pae­sag­gi, cose da fare, la cuci­na da gustare, la sua sto­ria, quest’isola mi ha col­pi­to da subito.

Pote­va un paese dalle così ridotte dimen­sioni, lo Sri Lan­ka è grande una vol­ta e mez­zo la Sicil­ia, rac­chi­ud­ere così tante bellezze? Mar­co Polo la definì nel medio­e­vo, l’isola più bel­la del mon­do di queste dimen­sioni”.

Leggen­do alcune righe di intro­duzione che ne fa la Lone­ly Plan­et si capisce subito il tipo di viag­gio che si sta per fare.

“Spi­agge scon­fi­nate, antiche rovine, gente cor­diale, ele­fan­ti, onde irre­sistibili, prezzi eco­nomi­ci, incred­i­bili viag­gi in treno, tè pre­giati e piat­ti sapor­i­ti”
.

Ed è sta­to pro­prio così, anche oltre le aspet­ta­tive!
Ave­vo voglia e neces­sità di verde negli occhi, di andare lon­tano, di stac­care com­ple­ta­mente, di immerg­er­mi in una nuo­va cul­tura.

viaggio in Sri Lanka

Cosa vedere in un viaggio in Sri Lanka di due settimane

Avete mai sen­ti­to la paro­la Serendip­i­ty? Sicu­ra­mente! E’ uno dei ter­mi­ni ingle­si più affasci­nan­ti e dif­fi­cili da tradurre. 
L’arte di imbat­ter­si in qual­cosa casual­mente, o la capac­ità di unire tra loro fat­ti appar­ente­mente insignif­i­can­ti arrivan­do a una preziosa con­clu­sione, o anco­ra più sem­plice­mente: “una felice coin­ci­den­za”.

Sapete che tale ter­mine deri­va dall’antico nome del­lo Sri Lan­ka?
Dall’arabo Sarandib, che a sua vol­ta deri­va dal san­scrito Simha­l­ad­vipa, la cui traduzione è “iso­la del­la tana dei leoni”. Leone che è sim­bo­lo del­lo Sri Lan­ka.  

Il ter­mine Serendip­i­ty ben si addice a ques­ta iso­la mag­i­ca e alla sua esplo­razione che ti por­ta obbli­ga­to­ri­a­mente ad “imbat­ter­ti” in posti mer­av­igliosi, incred­i­bili e situ­azioni sur­re­ali. 

Lo Sri Lan­ka è conosci­u­to anche come “Cey­lon”,  “La lacrima dell’India”, “L’isola dei leoni”, “Serendib” dagli Ara­bi, “La per­la d’oriente”, “L’isola risplen­dente”, “Taprobane” dai Gre­ci. 

Cosa c’è da vedere in un viag­gio in Sri Lan­ka di così tan­to bel­lo e mis­te­rioso? Pri­ma di elen­care i diver­si luoghi e il mio itin­er­ario, dividerei lo Sri Lan­ka per zone o siti di inter­esse.

viaggio in Sri Lanka

Il mare e le sue coste

La cos­ta sud del­lo Sri Lan­ka con le sue bel­lis­sime spi­agge di palme e inse­n­a­ture nascoste (da Unawatu­na, Miris­sa, Tan­galle) o l’est meno tur­is­ti­co, più aut­en­ti­co, fat­to di dis­tese di sab­bia dora­ta e muc­che, di spet­ta­co­lari tem­pli hin­du, for­ti colo­niali e col­orati mer­cati (Trin­co­ma­lee, Nilaveli e l’escursione su Pigeon Island, dove pot­er fare il bag­no con tar­tarughe e squali).

Viaggio in Sri Lanka
Hiriketiya
viaggio in Sri Lanka
Nilaveli

La Hill Country

La Hill Coun­try per me è sta­ta la parte più sug­ges­ti­va. Ha sig­ni­fi­ca­to immerg­er­si com­ple­ta­mente nei col­ori di una natu­ra rigogliosa, gen­erosa, una natu­ra che ti dona lin­fa vitale. Mon­tagne un tem­po aspre dis­tese, sono ora tappez­zate da pianta­gioni di tè, che las­ciano spazio alla giungla e a fiabesche cas­cate.

Tra tut­ti i luoghi, quel­lo del cuore è sta­to senz’altro Ella, affasci­nante cit­tad­i­na da dove partono mer­av­igliosi trekking (Adam’s Peak, Lit­tle Adam’s Peak, World’s End) e il suo impo­nente Nine Arch Bridges dove aspettare il pas­sag­gio dei famosi treni del­lo Sri Lan­ka, che pren­der­li è un viag­gio nel viag­gio.

Ella, Kandy, Nuwara Eyla, Haputale.

Viaggio in Sri Lanka
Lip­ton’s Seat

I Parchi dello Sri Lanka

Quan­do pen­si ad un viag­gio in Sri Lan­ka pen­si ele­fan­ti, uccel­li, coc­co­drilli, scim­mie. L’iso­la è infat­ti chia­ma­ta anche la pic­co­la Africa per la quan­tità e la vari­età di habi­tat e specie ani­mali

Diver­si sono i parchi dove pot­er orga­niz­zare un safari in Sri Lan­ka, la scelta dipende dal­la sta­gione, da quali ani­mali si vogliono avvistare, se cer­cate un par­co meno bat­tuto per evitare la fol­la di tur­isti e jeep. 

Lo Yala Nation­al Park è quel­lo più famoso per avvistare ele­fan­ti e leop­ar­di ma è anche quel­lo più con­ges­tion­a­to, per questo io ho scel­to, dopo diverse ricerche, di vis­itare lo Uda Walave Nation­al Park e gra­zie al tour che ho scel­to ho potu­to avvistare diver­si ani­mali in com­pag­nia di un nat­u­ral­ista esper­to, che mi ha por­ta­to lon­tano dal­la fol­la di jeep e mi ha per­me­s­so di fare un safari slow. Se cer­cate gli orsi invece dovete optare per il Wilpat­tu Nation­al Park. 

Solo un’importante rac­co­man­dazione: evi­tate come la peste posti come Pin­nawala, trap­pole per tur­isti dove gli ele­fan­ti sono incate­nati e sof­frono. Gli ani­mali devono essere visti nel loro habi­tat nat­u­rale con dis­crezione e in sicurez­za. Boicot­tate tut­to il resto. 

Le città antiche e i templi

Il tri­an­go­lo cul­tur­ale è cus­tode di una delle collezioni d’arte e di architet­tura bud­dhiste più impo­nente dell’Asia.

Vis­itare tut­ti i siti arche­o­logi­ci in un viag­gio in Sri Lan­ka con pochi giorni a dis­po­sizione può essere com­pli­ca­to, ma con una buona piani­fi­cazione rius­cirete a vis­itare i tem­pli rupestri di Dambul­la, fare la sca­la­ta sul­la vet­ta di Sigiriya, vagare in bici­clet­ta tra le immense rovine di Polon­naruwa, godere delle attrazioni prin­ci­pali di Anu­rad­ha­pu­ra, tut­ti e quat­tro siti Pat­ri­mo­nio dell’Umanità

Impo­nen­ti dago­ba, raf­fi­nate scul­ture, stat­ue di bud­dha, fiori di loto e pro­fu­mi di incen­so. Una mer­av­iglia per gli occhi e per lo spir­i­to. Con­sigli­atis­si­ma la bici per vagare tra risaie e cam­pagna.

Viaggio in Sri Lanka città antiche
Polon­naruwa

Jaffna e la parte nord

Un viag­gio nel diver­sis­si­mo nord per incon­trare la cul­tura tamil con i pro­pri rit­mi e abi­tu­di­ni. Col­orati tem­pli hin­du, dis­tese di palme da zuc­chero e da coc­co, mag­neti­ci tra­mon­ti sul forte. 

Itinerario del mio viaggio in Sri Lanka

9 agos­to — 10 agos­to
Roma-Colom­bo: arri­vo alle 3:30 am, taxi con Pickme (vedi in bas­so le info su come muover­si in Sri Lan­ka), fino alla stazione cen­trale e treno delle 6:30 per Galle
11 agos­to
Galle — Miris­sa — Hiriketiya — Udawalawe Nation­al Park
12 agos­to
Udawalawe — Budu­ruwa­gala Tem­ple — Haputale — Lipton’s Seat — Ella
13 agos­to
Ella
14 agos­to 
Ella — Kandy (treno)
15 agos­to
Kandy — Matale — Dambul­la — Sigiriya
16 agos­to
Sigiriya
17 agos­to
Sigiriya — Polon­naruwa — Nilaveli
18 agos­to
Nilaveli
19 agos­to
Nilaveli (Pigeon Island Nation­al Park)
20 agos­to
Nilaveli — Trin­co­ma­lee — Anu­rad­ha­pu­ra
21 agos­to
Mihin­tale — Anu­rad­ha­pu­ra — Aku­na Bud­dha — Negom­bo
22 agos­to
Negom­bo — Roma

viaggio in Sri Lanka

Quando andare in Sri Lanka

In Sri Lan­ka si può andare tut­to l’anno.

L’alta sta­gione coin­cide con il peri­o­do dicem­bre-mar­zo con il mon­sone di nord-est. In questo peri­o­do la cos­ta occi­den­tale e il sud sono soleg­giate, men­tre piove ad est, a nord e nelle cit­tà antiche.

Da mag­gio ad agos­to invece ci tro­vi­amo nel­la sta­gione Yala (mon­son­i­ca) e piove a sud e nel­la Hill Coun­try, men­tre le spi­agge dell’est sono soleg­giate.

Det­to questo il cli­ma è mite per tem­per­a­ture ed è sem­pre abbas­tan­za umi­do. Se volete asso­lu­ta­mente fare la sca­la­ta all’Adam’s Peak dovrete andare nel nos­tro inver­no. Altri­men­ti ogni momen­to è buono, bas­ta scegliere una cos­ta o l’altra per fare delle gior­nate di mare.

Per quan­to riguar­da la piog­gia in Sri Lan­ka, met­tete­vi l’anima in pace, il tem­po cam­bia rap­i­da­mente. Pri­ma di par­tire le pre­vi­sioni era­no sem­pre brutte, ma alla fine io ho bec­ca­to due ore di piog­gia a Galle, una mez­za gior­na­ta a Sigiriya (ques­ta è sta­ta pro­prio una con­giun­tu­ra sfa­vorev­ole vis­to che non piove­va da 4 mesi), una piog­gia leg­gera e breve ad Ella, e un tre ore a Nilaveli. Per il resto sem­pre buono. 

Come arrivare in Sri Lanka

Ci sono diverse com­pag­nie aeree per lo Sri Lan­ka, fan­no tutte sca­lo nei pae­si ara­bi. All’andata ho viag­gia­to con Eti­had Air­ways e ho fat­to sca­lo ad Abu Dhabi. Il rien­tro invece pas­san­do per Doha con la mag­nifi­ca Qatar Air­ways. Ci vogliono cir­ca 10 ore di volo. 

Come muoversi in Sri Lanka

Come muover­si in un viag­gio in Sri Lan­ka?

Ci sono dif­fer­en­ti modi per spostar­si in Sri Lan­ka, anche qui dipende da quan­ti giorni avete a dis­po­sizione per il vostro viag­gio e quante cose volete vedere.

Dri­ver
Potete pren­dere un dri­ver dall’Italia per tut­to il peri­o­do. Vi costerà tra i 40 e i 50 euro al giorno com­pre­so vit­to e allog­gio per il dri­ver se andate in hotel e qual­cosa in più se allog­gerete in guest house. Ques­ta è una soluzione per un viag­gio como­do di tut­to rispet­to. 

Treni e Bus 
Se volete viag­gia­re all’avventura e in maniera slow allo­ra potete pren­dere i mer­av­igliosi treni del­lo Sri Lan­ka e i bus locali (di bus ce ne sono tan­tis­si­mi e vi porter­an­no ovunque).
Spe­sa media  per viag­gio 1 euro. Cer­to non è la soluzione più como­da e met­tete in con­to tante ore.

Taxi
Potete scegliere di pren­dere dei taxi all’occorrenza. Se non volete con­trattare trop­po il prez­zo e avere un’idea su quan­to spenderete usate le app, da Uber a Pickme che con­siglio, potrete scegliere dal tuk tuk ai diver­si tipi di auto.

Affittare l’auto o il tuk tuk
Ho let­to che qual­cuno ave­va affit­ta­to un tuk tuk, cre­do sia un bel­lis­si­mo modo per viag­gia­re, ma met­tete in con­to la gui­da a sin­is­tra e la gui­da folle degli asi­ati­ci, soprat­tut­to degli autisti dei bus. E poi un pic­co­lo pen­siero alla vos­tra schiena! Con­siglia­to sot­to una cer­ta età! 😉

Come mi sono sposta­ta in Sri Lan­ka? Non volen­do avere un dri­ver fis­so per tut­ta la vacan­za ma aven­do non trop­pi giorni a dis­po­sizione, ho uti­liz­za­to diverse modal­ità. Treni, bus e Pickme per spostar­mi nel mio viag­gio in Sri Lan­ka.

Questi sono alcu­ni siti/app utili per conoscere orari, trat­te e piani­fi­care il pro­prio viag­gio in Sri Lan­ka:
http://www.railway.gov.lk
https://pickme.lk
https://www.rome2rio.com

Dove dormire in Sri Lanka

Lo Sri Lan­ka è un pos­to molto eco­nom­i­co per dormire, si spende in gen­erale una media di 20 euro a notte per una doppia, com­pre­sa la pri­ma colazione, sem­pre abbon­dante, per guest house carine e pulite.
Se cer­cate resort e hotel di lus­so tro­verete anche quelle, così come potrete trovare sis­temazioni anco­ra più eco­nomiche. 

Io ho sog­gior­na­to qua­si sem­pre in guest house in Sri Lan­ka, per­ché cre­do sia la migliore espe­rien­za che si pos­sa fare per entrare in con­tat­to con le per­sone del pos­to.
E’ come stare in famiglia. Ove pos­si­bile, cenate nel­la guest house, spes­so si man­gia meglio e avrete l’opportunità di ass­apo­rare i deliziosi piat­ti del luo­go fat­ti in casa e mag­a­ri cucinare insieme. 

Come scegliere la guest house?

Oltre a con­trol­lare le recen­sioni, se preno­tate su siti come Book­ing, con­trol­late che la cam­era sia for­ni­ta di zan­zari­era ed aria con­dizion­a­ta per stare più tran­quil­li con le zan­zare.

Gli hotel di cat­e­go­ria supe­ri­ore spes­so non sono for­ni­ti di zan­zari­era ma han­no cer­ta­mente l’aria con­dizion­a­ta. In ogni caso se nelle foto non la vedete, provate a chiedere per­ché non vuol dire che non ci sia nec­es­sari­a­mente.

Vi las­cio qualche nome di guest house che con­siglio
Nature House , Udawalawe
Ella Green Mount, Ella
McLeod Inn, Kandy

Visto

Il vis­to è gra­tu­ito per 30 giorni per chi viag­gia entro il 31 Gen­naio 2020. Atti­va dal 1 agos­to ques­ta misura sta cer­can­do di risoll­e­vare la dras­ti­ca riduzione del tur­is­mo (cir­ca il 70% in meno di preno­tazioni) in segui­to agli atten­tati di Pasqua. 

Il vis­to va fat­to online? 
Non essendo­ci più una fee si può fare anche diret­ta­mente all’arrivo, fuori sta­gione non c’è trop­pa fila, altri­men­ti questo è il sito uffi­ciale dove richiedere anche infor­mazioni se par­tite dopo quel­la data. 

http://www.eta.gov.lk

Dove mangiare in Sri Lanka

La cuci­na in Sri Lan­ka è un fat­to serio. Mai avrei pen­sato di innamorar­mi dei suoi sapori, tan­to da cer­care ris­toran­ti una vol­ta tor­na­ta in Italia, e provare a cucinare qualche ricetta.
Per un appro­fondi­men­to sui piat­ti asso­lu­ta­mente da provare in Sri Lan­ka vi riman­do ad un altro arti­co­lo.
Dove man­gia­re in Sri Lan­ka?

  • Guest House (come vi ho con­siglia­to pri­ma, man­gia­re in una guest house è un’esperienza aut­en­ti­ca, se for­tu­nati potrete anche cucinare insieme a loro);
  • Hotel: in Sri Lan­ka hotel a volte vuol dire ris­torante, sono molto spar­tani e la mag­gior parte pro­pon­gono cibo locale;
  • Ris­toran­ti: dai più pic­coli infor­mali ed eco­nomi­ci, a quel­li più ele­gan­ti, specie in cit­tà come Galle;
  • Panet­terie: per man­gia­re uno spunti­no al volo oppure per un take away da gustare on the road, buonis­si­mi i samosa (tri­an­goli­ni frit­ti speziati rip­i­eni di ver­dure e/o pol­lo);
  • Ris­toran­ti con menù tipi­co: se pren­dete un dri­ver, spes­so il con­du­cente vi pro­por­rà una pausa pran­zo in un locale da lui con­siglia­to. Non aven­do avu­to un con­du­cente per tut­ta la vacan­za ma solo per alcu­ni sposta­men­ti ci è cap­i­ta­to una vol­ta, il pos­to era pieno di tur­isti ma devo dire che il buf­fet e i piat­ti pro­posti era­no molto buoni, anche se un pò più cari del­la media. 

Posti buoni e cari­ni da provare:
Galle
— Hop­pa Galle Fort 
Udawalawe — Guest House Nature House
Ella — Matey Hut (imperdi­bile)
Kandy — Sharon Inn 
Sigiriya — Wije­siri Fam­i­ly Restau­rant
Polon­naruwa — Ambala­ma Kele Restau­rant
Nilaveli — O’ Shore Beach­front Restau­rant e Memo’s Cafè
Anu­rad­ha­pu­ra — The Vil­la (imperdi­bile)

Quan­to cos­ta man­gia­re in Sri Lan­ka?
Da pochi euro a un max di 15 euro a tes­ta nelle zone di mare, in ris­toran­ti più “ele­gan­ti”.

Viaggio in Sri Lanka dove mangiare
Matey Hut

Vaccinazioni e salute

Nes­suna vac­ci­nazione è obbli­ga­to­ria in Sri Lan­ka, ma in gen­erale se viag­giate spes­so con­siglio di fare il richi­amo del tetano, il ris­chio di tagliar­si in movi­men­to c’è sem­pre.

Io ho fat­to anche l’Epatite A. In futuro cre­do di fare anche Col­era e Tifo. Infor­mat­e­vi pres­so la vos­tra Asl di com­pe­ten­za. Le cliniche pri­vate per il tetano vi chieder­an­no anche 50 euro, men­tre nelle Asl il richi­amo è addirit­tura gra­tu­ito.

Ovvi­a­mente val­go­no sem­pre alcune buone norme di com­por­ta­men­to:

  • Evitare ghi­ac­cio 
  • Evitare ver­dure crude e frut­ta già sbuc­cia­ta
  • Lavar­si sem­pre le mani 
  • Meglio cibi cot­ti

Ora la doman­da è: ma come fac­cio con tut­ta quel­la frut­ta buonis­si­ma a non provare un suc­co di papaya?

Bas­ta chiedere sem­pre se il ghi­ac­cio è fat­to con min­er­al water

In Sri Lan­ka da questo pun­to di vista sono preparati. Tro­verete acqua in bot­tiglia ovunque e di base l’igiene sia nelle guest house che nei ris­toran­ti­ni è asso­lu­ta­mente accetta­bile. 

Quin­di man­giate pure la fres­chissi­ma frut­ta, bevete il king coconut (occhio alla can­nuc­cia, per stra­da mag­a­ri pas­sate un pò di amuchi­na sul­la pun­ta) e state tran­quil­li!

In ogni caso una set­ti­mana pri­ma di par­tire io fac­cio una cura pre­ven­ti­va di pro­bi­oti­ci, in gen­erale raf­forzare la flo­ra intesti­nale quan­do si viag­gia è una buona prat­i­ca.
 
Por­tate con voi amuchi­na per le mani e salvi­et­tine umid­ifi­cate che vi saran­no utili per rin­fres­carvi i pie­di dopo le lunghe cam­mi­nate a pie­di scalzi nei tem­pli.

Altre cose da portare gen­eral­mente in viag­gio: anti­s­t­a­mini­co, cor­ti­sone, cre­ma cor­ti­son­i­ca, tachipi­ri­na, antibi­oti­co gas­troin­testi­nale come il normix, un antibi­oti­co ad ampio spet­tro, dios­mec­tal in caso di diar­rea e inte­gra­tori come mgkvis. 

viaggio in Sri Lanka

Rischio dengue in Sri Lanka

In alcune aree del­lo Sri Lan­ka c’è il ris­chio dengue.

Non c’è asso­lu­ta­mente un’epidemia in cor­so e in ogni caso è sem­pre bene con­sultare il sito del­la Far­nesina pri­ma di par­tire. 

Per la dengue non c’è vac­ci­no, serve pren­dere pre­cauzioni per evitare di essere pun­ti. 

Come pro­tegger­si dal­la dengue?
Quin­di asso­lu­ta­mente par­tire con un buon repel­lente come Autan Trop­i­cal o Jun­gle con det 50%, se volete cerot­ti alla cit­ronel­la da met­tere sug­li abiti, pos­si­bil­mente coprir­si con maniche lunghe, soprat­tut­to durante le escur­sioni.
 
Assi­cu­rar­si che nelle stanze ci sia una zan­zari­era da let­to e accen­dere l’aria con­dizion­a­ta ove pos­si­bile.

Altro con­siglio mag­a­ri por­tate con voi una spinet­ta tipo Vape Liq­ui­do da inserire non appe­na arrivate in un pos­to. 

Quante zan­zare hai trova­to? Allo­ra io in gen­erale non he ho trovate molte nelle guest­house. Solo ad Anu­rad­ha­pu­ra, ma ave­vano las­ci­a­to una fines­tra aper­ta e la cam­era affac­cia­va sulle risaie. In ogni caso il gen­tilis­si­mo pro­pri­etario nel giro di dieci minu­ti le ha elim­i­nate tutte. Facile per­ché sono lentis­sime! 

Consigli generali

Cam­bio
È pos­si­bile cam­biare sia i dol­lari che gli euro pres­so le banche e pres­so alcu­ni negozi che fun­gono da casa di cam­bio, gen­eral­mente gioiel­lerie. 
Ci sono sportel­li ATM in qua­si tutte le cit­tà men­tre è dif­fi­cile trovarne nei vil­lag­gi. 
Il pre­lie­vo ha sem­pre fun­zion­a­to, io ho Mas­ter­card. Con­sid­er­ate che non pagherete da nes­suna parte con car­ta, neanche nelle guest house. Solo in hotel.

E’ utile com­prare una SIM?
Per pot­er uti­liz­zare inter­net in tran­quil­lità, per vedere per­cor­si, usare app come Pickme, cer­care infor­mazioni, inter­net vi servirà, il wifi c’è ma è scar­so nelle strut­ture

Appe­na usci­ti dall’aeroporto, andate al ban­co Dia­log e com­pratela lì. 
Cir­ca 8 dol­lari, 4GB di inter­net di giorno (8am- 23:59) e 5GB di inter­net di notte (00:00 — 07:59) + 410 rupie di chia­mate inter­nazion­ali (sono cir­ca 10 minu­ti di chia­mate in italia) + 100 minu­ti in chia­mate locali: tut­to vali­do per 30 giorni.

Per pren­dere infor­mazioni utili e aggior­nate vi con­siglio di iscrivervi al grup­po Face­book: Viag­gia­re in Sri Lan­ka, Shawn, l’amministratore è molto disponi­bile a dare con­sigli e poi potrete trovare altri viag­gia­tori nel­lo stes­so peri­o­do e mag­a­ri fare dei trat­ti insieme! 😉

Spero di avervi las­ci­a­to con­sigli utili per orga­niz­zare il vostro viag­gio in Sri Lan­ka! 

Tags from the story
,

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.