Una rinnovata ospitalità a Vieste, nasce Progetto Soglie

0 Shares
0
0
0

Valeria e Andrea sono una giovane coppia che ha scelto di tornare alle proprie radici e dal cui incontro è nato Progetto Soglie, un nuovo concetto di ospitalità a Vieste. 

Alba da Casa Pinta nuova ospitalità a Vieste

Per mettere a fuoco un desiderio e realizzarlo ci vogliono sensibilità, coraggio e visione. Soprattutto in tempi complicati come questi, dove qualsiasi atto creativo sembra essere il pensiero più sfuggente. Valeria, la sua sensibilità l’ha coltivata in giro per il mondo, in luoghi culturalmente distanti dai suoi. Tra i piccoli villaggi delle Filippine, lavorando su progetti umanitari, o in città multietniche come Città del Capo. È qui che è nata la sua passione per “le case”, il voler vivere diverse vite. Andrea la sua sensibilità l’ha coltivata prima nella musica, una sua grande passione, che lo ha portato a raccontare storie ed emozioni, durante i suoi studi. Oggi la coltiva nella cultura del vino. Due esperienze distintive accomunate da un stesso elemento: l’essenzialità dell’esperienza. Elemento alla base della creazione di Progetto Soglie, un nuovo concetto di ospitalità a Vieste.  

Progetto Soglie

Da Casa Giulia a Tra cielo e mare

Valeria e Andrea iniziano la loro avventura nel mondo dell’ospitalità con Casa Giulia, un bed and breakfast dal sapore mediterraneo, un’ampia terrazza e il colore brillante delle maioliche, un luogo accogliente per vivere un’estate all’italiana. Casa Giulia è una scommessa. L’attenzione e il seme dell’innovazione nel modo di fare ospitalità, in una località di grande risonanza nella storia del turismo italiano, contribuiscono a costruire una solida reputazione nel settore. Tanto che, quando Pasquale e Carmela De Candia decidono di intraprendere un lungo e importante restauro di un palazzo storico, sulla piazza della Marina, scelgono Valeria e Andrea per la gestione del progetto.

Nasce Tra cielo e mare: sei camere sul mare, una terrazza che guarda al Faro e la luce abbagliante del mar mediterraneo. I toni neutri, i materiali naturali, le linee semplici ed eleganti. La colazione un incontro con i prodotti migliori del borgo, quelli della tradizione, la focaccia, le cartellate, la frutta fresca.

Terrazza Tra cielo e mare Vieste
Dettagli tra cielo e mare
Terrazza tra cielo e mare a Vieste
colazione a tra cielo e mare a Vieste
Casa Pinta a Vieste, la semplificazione che è una rivoluzione

Dopo diversi anni in questo settore Valeria e Andrea sentono il bisogno di un progetto che sia solo il loro. Un luogo che rispecchi totalmente il sentire dell’abitare, da plasmare, costruire, arredare e condividere con i propri ospiti. Un progetto che possa esprimere una nuova ospitalità a Vieste. Una lunga ricerca per uno spazio dai tratti architettonici tipici pugliesi, con le classiche chianche a terra, con ampi soffitti a volte, e la vista sul mare, li porta a quella che oggi è Casa Pinta. Una casa mediterranea del XX secolo, contemporanea e minimalista, che nasce da una struttura di sassi, tufo e caroselli, elementi suggestivi di di antiche tecniche costruttive. Il progetto di ristrutturazione è realizzato da artigiani locali e seguito passo passo da Valeria, che ha chiara l’idea di casa in cui accogliere i propri ospiti. 

Casa Pinta nuova ospitalità a Vieste
Colazione a Casa Pinta, Vieste
Minimalismo contemporaneo e mediterraneo

La filosofia è “rimuovere per arricchire”: gli interni contemporanei offrono ampi spazi, mentre i colori neutri e i tessuti naturali creano una dimensione armoniosa. Uno spazio semplice e minimalista. Ogni dettaglio richiama alla tranquillità, all’essenzialità dell’esperienza. Così come il grande tavolo nella cucina, luogo di condivisione.

La casa è un personaggio della nostra vita, e perché non dovrebbe esserlo quella di una vacanza? I ricordi si intrecciano con i momenti trascorsi in essa. Il ritorno dal mare, il primo caffè mentre il sole tinge il cielo di rosa e i gabbiani danzano sopra l’azzurro marino. E poi, i tramonti mozzafiato dalla terrazza panoramica, un’esperienza che toglie il fiato.

Gio Ponti, nel suo libro “Amate l’architettura”, diceva parlando degli architetti “esigete da loro case felici e perfette per confortare la vostra vita, con una architettura civilissima bella serena luminosa sonante chiara colorata e pura. Esigete da loro, sempre, una architettura piena di simpatia umana, piena di immaginazione, nitida, essenziale, pura, pura come un cristallo”.

E se la Pinta fu la nave dalla quale venne avvistata per prima l’America, che non sia questo il progetto che guarda al futuro del turismo sul Gargano, rimanendo un classico ritiro estivo italiano?

Terrazza Casa Pinta nuova ospitalità a Vieste
Vieste365, per promuovere un turismo sostenibile tutto l’anno

Il turismo necessita di una trasformazione, riscoprendo la semplicità di un tempo passato che lo rende un’esperienza più arricchente spiritualmente. Meno frenesia nell’accumulare esperienze, piuttosto un ritorno a godere appieno dei momenti. È con questo obiettivo che nasce Vieste365, un’associazione fondata da operatori del turismo visionari, come Valeria e Andrea. L’associazione mira a creare opportunità per lo sviluppo di un turismo sostenibile, internazionale e destagionalizzato, che tenga conto del benessere delle comunità locali e che tuteli il patrimonio ambientale e culturale del territorio, con particolare attenzione alle zone storiche. Un nuovo modello di ospitalità nel borgo di Vieste. Il Gargano è un territorio di bellezza intatta, dove la mano dell’uomo ha lasciato un’impronta leggera. Questa delicatezza garantisce una potente energia naturale in grado di rigenerare l’anima di chiunque abbia il privilegio di visitarli.


Articolo realizzato in collaborazione con Progetto Soglie.

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like